Il caro verdura

Il caro verdura

23 gennaio 2002

Esselunga rassicura la sua clientela sugli aumenti dei prezzi di frutta e verdura

Nessun aumento ingiustificato dei prezzi nei punti vendita della catena

Milano, 23 gennaio 2002– Esselunga intende rassicurare la propria clientela riguardo alle variazioni dei prezzi di frutta e verdura, legate alle avverse condizioni climatiche di questo periodo.

Di fatto solo pochissimi prodotti sono interessati da un aumento del prezzo di vendita, e in particolare quelli che vengono coltivati in terreni a campo aperto e quelli che, seppur protetti, al di sotto di una certa temperatura non producono frutti. Zucchine, carciofi, cavolfiori, broccoletti, finocchi, melanzane, pomodorini a grappolo, lattuga e alcune altre insalate sono quindi tra i prodotti che soffrono delle attuali condizioni climatiche, al contrario di mele, pere, kiwi, arance, cipolle, patate, carote e altre verdure che meglio sopportano i rigori dell’inverno.

Esselunga, grazie alla propria organizzazione e ai suoi fornitori, con i quali tratta direttamente, è comunque riuscita a favorire la clientela contenendo i rincari, accollandosi parte del maggior costo d’acquisto che riguarda tali prodotti e continuando comunque a farsi garante della qualità degli stessi.

Errore

Servizi momentaneamente non disponibili

OK

OK

Copyright © 2016 Esselunga S.p.A. Tutti i diritti riservati - P.Iva: 04916380159